SEZIONI NOTIZIE

Gravina: «Nuovo stop al calcio per la pandemia? No»

di Daniele Izzo
Vedi letture
Foto
© foto di Insidefoto/Image Sport

Sono passate appena due settimane da quando Gabriele Gravina è stato rieletto alla guida della Federcalcio con il 73,45% dei voti. Un risultato schiacciante, che ha dato al neo-presidente uno stimolo aggiuntivo per tornare a pilotare la nave del calcio italiano fuori dalle acque della pandemia. 

Emergenza Covid che non fermerà nuovamente il calcio, come successo un anno fa: «No - ha risposto un categorico Gravina sulla pagine de Il Corriere dello Sport - la terza ondata con le sue varianti colpisce i giovani, e questo preoccupa. Ma l'applicazione collaudata del protocollo e il monitoraggio costante sono una garanzia per la salute degli atleti. I contagi fin qui sono molto limitati. I campionati non corrono rischi».

Poi Gravina offre un aiuto al Governo: «Tutte le società hanno un organizzazione sanitaria, di cui fanno parte medici, fisioterapisti e altro personale specializzato. Noi offriamo questa rete per somministrare il siero alla popolazione. Al fianco della Protezione Civile, al fianco del porta a porta che sta per partire nel Paese. Vogliamo dare il nostro contributo, come annunciato nella visita allo Spallanzani e condivisa dal direttore sanitario Francesco Vaia. Siamo presenti in maniera capillare su tutto il territorio nazionale con strutture e operatori. Li mettiamo a disposizione dell'Italia».

Una volta che gran parte della popolazione sarà vaccinata si potranno riaprire gli stadi. Nel frattempo si parla di passaporto vaccinale: «Superando qualche ipocrisia sul trattamento dei dati sensibili - ha aggiunto Gravina - guardiamo in faccia la realtà: se vogliamo salvaguardare la salute, qualche piccola concessione sulla privacy dobbiamo farla. In 90 giorni possiamo raggiungere l'immunità di gregge e spegnere i pruriti che vorrebbero spostare gli Europei».

Infine, inevitabile analizzare anche il discorso economico. L'anno scorso il calcio italiano ha perso quasi 600 milioni di euro, cifra che secondo il rieletto Presidente della FIGC sarà uguale quest'anno: «Oltre al danno del botteghino, avremo il crollo delle sponsorizzazioni. L'impossibilità di offrire ospitalità negli stadi disincentiva i contratti. La perdita sarà rilevante. Stiamo studiando insieme con le società una rinegoziazione degli ingaggi con i tesserati».

Altre notizie
Mercoledì 21 aprile 2021
12:00 Primo Piano Il Duello - Ricci vs Brozovic: sciabola e fioretto 11:30 Primo Piano Lukaku e Lautaro guadagnano quanto tutta la rosa dello Spezia 10:45 Primo Piano Estevez: «Allo Spezia mi trovo bene. Ronaldo l'avversario più difficile» 09:45 Primo Piano Spezia - Inter, le probabili formazioni: Piccoli guida l'attacco, Ferrer e Marchizza tornano dal 1' 09:30 Primo Piano Bologna - Spezia, l'Aquilotto Reale è Luca Vignali
09:00 Primo Piano Sky o DAZN: dove vedere Spezia - Inter? 08:30 Primo Piano Superlega sospesa, è ufficiale: lasciano l'Inter e le squadre inglesi 08:00 Primo Piano Alla Lavagna – Spezia sconfitto di misura alla Scala del calcio
Martedì 20 aprile 2021
19:44 Settore Giovanile Bonacina: «Pagata superficialità ma i ragazzi non si sono mai tirati indietro» 19:25 Primo Piano I convocati di Italiano: 25 a disposizione, restano a riposo Erlic e Nzola 18:58 Settore Giovanile Primavera, Spezia sconfitto dall'Entella nel recupero della 3^ giornata 17:59 Primo Piano Qui Inter: rifinitura senza Kolarov e Vidal, Conte non parlerà alla vigilia 16:25 Primo Piano Cosmi: «Superlega? Mi tengo stretto Spezia-Crotone, altre partite non hanno dato lo stesso spettacolo» 12:00 Interviste Parola ai tifosi: «Contro Inter e Genoa occorrerà uno Spezia guerriero» 10:45 Primo Piano Caso Super League, ieri l'Assemblea di Lega: presente anche Chisoli 10:00 Primo Piano Stefano De Grandis: «La gara con l’Inter arriva nel momento peggiore per lo Spezia» 09:45 Primo Piano Agoumè, tanti club interessati: l’Inter fissa il prezzo 09:15 Interviste Paolillo: «La Coppa Italia di Lega Pro con lo Spezia un trionfo, come il triplete» 09:00 Primo Piano Fiocco azzurro in casa Provedel: è nato Alexander
Lunedì 19 aprile 2021
20:44 Interviste Brambati sulla lotta salvezza: «Dispiacerebbe se il lavoro di Italiano andasse in fumo»