SEZIONI NOTIZIE

Calcagno sulla riforma dello sport: «Siamo legati a un filo»

di Daniele Izzo
Vedi letture
Foto

«Purtroppo, per le tempistiche strette rimaste, rischia di cadere nel vuoto. Abbiamo inviato una lettera al Presidente del Consiglio per fargli capire quanto sarebbe importante non perdere il lavoro di questi anni. Sarebbe davvero un peccato ma siamo legati a un filo». Queste, le dichiarazioni rilasciate da Umberto Calcagno a TMW Radio riguardo la riforma dello Sport

Il Presidente dell'AIC ha poi proseguito, analizzando il presunto timore che le società sportive avrebbero nell'affrontare questa riforma: «C'è stata tanta strumentalizzazione, parlare di 500mila soggetti beneficiari di questo provvedimento significa fare terrorismo psicologico. I dati di Sport&Salute ci dicono che i ristori sono per 150mila persona, dei quali solo il 10% superava i 10mila euro lordi. C'erano adeguate coperture nei primi due anni, ed è un provvedimento che avrebbe dato dignità a noi e ai nostri figli, un salto di qualità. Dobbiamo chiederci come faranno sport i nostri figli, sarebbe un'occasione persa per l'intero sistema, non solo per gli atleti. Sono risorse che sarebbero state destinate a chi vive di solo sport, e speriamo che le cose possano arrivare a compimento. Quanto fatto dallo stesso Spadafora era molto apprezzato da parte nostra».

Infine, una battuta su Gravina, rieletto presidente della FIGC: «Cosa mi auspico da Gravina? Che ci sia continuità con l'ultimo anno e che si riesca a lavorare bene insieme, abbiamo obiettivi condivisi e non dubitiamo lo saranno anche in questo quadriennio - ha risposto Calcagno - Gli obiettivi li abbiamo individuati, non credo ci siano problemi con le altre componenti ma dobbiamo muoverci velocemente, ci sono situazioni economicamente devastanti figlie non soltanto del Covid ma anche di scelte sbagliate o mancate nell'ultimo decennio».

Altre notizie
Lunedì 08 marzo 2021
20:29 Primo Piano Qui Follo: squadra al lavoro in vista dell'Atalanta, tre lavorano a parte 18:53 Primo Piano Festa della Donna: il videomessaggio di auguri dello Spezia 17:45 Primo Piano Un nuovo positivo al Covid-19 in prima squadra: il comunicato ufficiale 17:13 Primo Piano Galabinov convocato con la Nazionale della Bulgaria: affronterà gli Azzurri 13:30 Primo Piano CLASSIFICA - Guizzo del Crotone, ma la corsa salvezza è un rebus
12:45 Interviste Parola ai tifosi dello Spezia: «Con il Benevento sarebbe stata una vittoria meritata» 12:00 Primo Piano Spezia, da Gudjohnsen ad Awua: come stanno andando i giocatori in prestito 11:15 Primo Piano La professoressa di Bastoni: «Simone a scuola? Andava ben oltre la sufficienza» 10:30 Primo Piano Pali e traverse, Spezia terzo per legni colpiti in campionato 09:45 Primo Piano Diritti TV, botta e risposta tra alcuni club e Dal Pino 09:00 Primo Piano Salva Ferrer: "Partita tosta contro una diretta rivale: sono tornato"
Domenica 07 marzo 2021
21:00 Interviste Maietta: «Ogni volta il Parma fa due passi indietro. Poi ci sono Benevento e Spezia» 17:20 Interviste Lerda: «Anche Spezia e Benevento invischiate, sarà lotta fino all'ultimo» 14:00 Settore Giovanile Nuovi casi Covid nel settore giovanile: sospese le attività 13:00 Interviste Gravina: «Nuovo stop al calcio per la pandemia? No» 12:00 Primo Piano La MOVIOLA di Spezia - Benevento: Fourneau dirige bene una gara delicata 11:00 Primo Piano Spezia, le pagelle dei quotidiani: Verde come la speranza, Maggiore cambia la partita 10:30 Interviste Tello: «In occasione del gol dello Spezia ci è mancata un po' di fortuna» 10:00 Primo Piano Gyasi: "100 battaglie vissute con onore e fierezza" 09:30 Interviste Improta: «Nella ripresa lo Spezia ci ha messo in difficoltà»