SEZIONI NOTIZIE

Bruni: «Spezia? Andiamoci piano a far proclami, rischia di rimanerci male»

di Daniele Izzo
Vedi letture
Foto
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Ha vissuto la Fiorentina in tutte le sue sfaccettature, Luciano Bruni. Centrocampista, soprannominato il 'futuro De Sisti' nelle giovanili della Viola, ha militato in prima squadra tra il 1978 e il 1981, per poi tornarci da allenatore del vivaio tra 1998 e 2004. Intervenuto alla trasmissione 'Stadio Aperto' di TMW Radio, ha parlato degli spunti offerti dalla gara tra Spezia e Fiorentina

«La Fiorentina è sembrata molto intimorita mentalmente, frenata dalla posizione infelice di classifica - ha detto Bruni -  Ha regalato la bacchetta del gioco a Ricci per troppi minuti, qualcuno doveva andare a dargli fastidio. La partita però è cambiata nettamente con le sostituzioni, e l'entrata di Eysseric su Kouame, andato a schermare Ricci. Dopo il gol la squadra si è sciolta, mi è sembrato proprio un fattore mentale: quando una squadra naviga in acque infelici però bisognerebbe metterci più grinta».

Una sconfitta che non intacca, quindi, l'ottimo campionato finora mostrato dalla squadra di Vincenzo Italiano: «Lo Spezia è senza dubbio la rivelazione, ma stiamo attenti perché il campionato è lungo. Ho visto la classifica, e sulla zona retrocessione ha 6-7 punti: andiamoci piano a fare proclami, o si rischia di rimanerci male. Italiano non è uno sprovveduto, anzi è bravo e questo è certo. Voglio solo dire di rimanere cauti» - ha concluso. 

Altre notizie
Lunedì 08 marzo 2021
20:29 Primo Piano Qui Follo: squadra al lavoro in vista dell'Atalanta, tre lavorano a parte 18:53 Primo Piano Festa della Donna: il videomessaggio di auguri dello Spezia 17:45 Primo Piano Un nuovo positivo al Covid-19 in prima squadra: il comunicato ufficiale 17:13 Primo Piano Galabinov convocato con la Nazionale della Bulgaria: affronterà gli Azzurri 13:30 Primo Piano CLASSIFICA - Guizzo del Crotone, ma la corsa salvezza è un rebus
12:45 Interviste Parola ai tifosi dello Spezia: «Con il Benevento sarebbe stata una vittoria meritata» 12:00 Primo Piano Spezia, da Gudjohnsen ad Awua: come stanno andando i giocatori in prestito 11:15 Primo Piano La professoressa di Bastoni: «Simone a scuola? Andava ben oltre la sufficienza» 10:30 Primo Piano Pali e traverse, Spezia terzo per legni colpiti in campionato 09:45 Primo Piano Diritti TV, botta e risposta tra alcuni club e Dal Pino 09:00 Primo Piano Salva Ferrer: "Partita tosta contro una diretta rivale: sono tornato"
Domenica 07 marzo 2021
21:00 Interviste Maietta: «Ogni volta il Parma fa due passi indietro. Poi ci sono Benevento e Spezia» 17:20 Interviste Lerda: «Anche Spezia e Benevento invischiate, sarà lotta fino all'ultimo» 14:00 Settore Giovanile Nuovi casi Covid nel settore giovanile: sospese le attività 13:00 Interviste Gravina: «Nuovo stop al calcio per la pandemia? No» 12:00 Primo Piano La MOVIOLA di Spezia - Benevento: Fourneau dirige bene una gara delicata 11:00 Primo Piano Spezia, le pagelle dei quotidiani: Verde come la speranza, Maggiore cambia la partita 10:30 Interviste Tello: «In occasione del gol dello Spezia ci è mancata un po' di fortuna» 10:00 Primo Piano Gyasi: "100 battaglie vissute con onore e fierezza" 09:30 Interviste Improta: «Nella ripresa lo Spezia ci ha messo in difficoltà»